Il museo

IL MUSEO

Il Museo della Motom nasce nel 2017 a Sant’Agata li Battiati in provincia di Catania, grazie alla volontà di Carmelo Cataniaun grand’uomo, che per anni e anni della sua vita collezionò decine e decine di motocicli della famiglia Motom. A seguito di una triplice intesa tra gli “Amici Moto d’Epoca”, il Sign. Catania e il Comune di Battiati, si è avuta la possibilità di ottenere in gestione i motocicli a favore dell’Associazione di Battiati e creare così, un museo aperto al pubblico, interamente gratuito, con più di 20 modelli differenti, tra cui anche un “tre ruote” ed un trattore.

La Motom nasce a Milano nel 1945 ad opera della famiglia De Angeli-Frua, intenzionata a differenziare gli investimenti dal campo tessile per cogliere l’opportunità di produrre veicoli economici, dei quali era facile prevedere una grande richiesta nel secondo dopoguerra.

La proposta che fece nascere la Motom fu quella presentata da Battista Falchetto, celebre ingegnere del campo automobilistico, già braccio destro di Vincenzo Lancia. Grazie alla sua esperienza, Falchetto progettò un robustissimo telaio a X in lamiera stampata, di semplice costruzione, accoppiato a un motore monocilindrico a 4 tempi, particolarmente parco nei consumi.

Vieni a scoprire il Museo della Motom degli “Amici moto d’epoca”. Potrai vedere e toccare con mano motocicli degli anni ’40, icone della storia italiana per le sue peculiari caratteristiche. Cosa aspetti? E’ gratis.
Contattaci per una visita guidata.